Rapporto di lavoro

Il medico dell’Usl non può fare attività di consulenza

di Luigi Caiazza

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

Il personale dipendente di una struttura pubblica, quale il dipartimento di prevenzione delle unità sanitarie locali (Usl), non può svolgere attività di consulenza nei luoghi di lavoro, inclusa quella di medico competente. In tal senso si espressa la Commissione per gli interpelli in materia di salute e sicurezza sul lavoro, presso il ministero del Lavoro, con l'interpello 2/2018 . Il parere della commissione, sollecitato da un quesito della Regione Lazio, trova riferimento normativo nell'articolo 39 del Dlgs 81/2008 ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?