Rapporto di lavoro

Amministratore e lavoro dipendente

di Imbriaci Silvano

LA DOMANDA Un mio nuovo cliente ha una SRL in cui, ciascuno dei 3 soci, ha la quota di 1/3 e sono titti e 3 amministratori in forma disgiunta. Un socio che non è nè amministratore delegato, nè presidente del CDA, nè percepisce alcun compenso come amministratore (nonostante ricopra l'incarico), è stato assunto qualche anno fa come lavoratore dipendente subordinato con mansione di impiegato; il rapporto di lavoro dipendente è tutt'ora in vigore. Coesistendo questi due rapporti di cioè di amministratore e lavoratore dipendente subordinato cosa occorre fare a livello di verbali assembleari e modifica lettera di assunzione per evitare che INPS disconosca il rapporto di lavoro dipendente e non consideri i contributi versati, utili ai fini pensionistici.

Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?