Rapporto di lavoro

Decorrenza preavviso delle dimissioni

di Di Martino Carmela

LA DOMANDA Un lavoratore invia le dimissioni il 1° gennaio 2018 inserendo come data di decorrenza il 16 febbraio 2018. Il CCNL prevede un periodo di preavviso di 30 giorni, così il 1à febbraio 2018 il lavoratore terminerebbe il preavviso. Il datore di lavoro può considerare concluso il rapporto di lavoro al termine del preavviso stabilito dal CCNL, indipendentemente dalla data che il lavoratore ha riportato nel modulo telematico? Oppure, i 15 giorni eccedenti alla durata del preavviso devono ritenersi quale prolungamento unilaterale dello stesso?Pertanto, nel caso riportato, il lavoratore avrebbe dovuto rassegnare le dimissioni in data 15 gennaio 2018, facendo così decorrere il preavviso dalla data di notifica delle dimissioni on-line al datore di lavoro?

Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?