Rapporto di lavoro

Sì alla Naspi per dimissioni o risoluzione consensuale in caso di trasferimento

di Arturo Rossi

In presenza di dimissioni che il lavoratore asserisce avvenute per giusta causa, a seguito di trasferimento ad altra sede dell'azienda, è ammesso l'accesso alla Naspi se il trasferimento non sia sorretto da «comprovate ragioni tecniche, organizzative e produttive» previste dall'articolo 2103 del Codice civile. Lo precisa l'Inps, con messaggio 26 gennaio 2018, n. 369 , in seguito richieste di chiarimento sulla definizione di casi concreti aventi quale tematica la possibilità di accedere alla prestazione Naspi nei casi di risoluzione ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?