Rapporto con gli enti

Circostanze attenuanti della sanzione per infedele dichiarazione

di Salvatore Servidio

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

L'agenzia delle Entrate chiarisce con la Risoluzione 23 ottobre 2017, n. 131/E, che un contribuente può applicare autonomamente, nell'ambito del ravvedimento operoso, la circostanza attenuante di cui all'articolo 1, comma 4, del Dlgs 18 dicembre 1997, n. 471, solo qualora si sia in presenza di un errore sull'imputazione temporale di elementi positivi o negativi di reddito rilevato in un'annualità dall'Amministrazione finanziaria e reiterato in più periodi d'imposta. L'intervento dell'Amministrazione finanziaria trae origine da una consulenza giuridica presentata ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?