Rapporto di lavoro

A chi spetta lo stipendio non riscosso del lavoratore deceduto

di Paolo Rossi

LA DOMANDA Un lavoratore è deceduto il 17 marzo 2017. Il 9 marzo l’azienda ha corrisposto la retribuzione del mese di febbraio 2017. Ha operato la ritenuta d’acconto che verserà il prossimo 16 aprile. Il ministero delle Finanze ha più volte ribadito (circolari 1/8/090 del 28 gennaio 1989 e 326/E del 20 dicembre 1997) che restano nella sfera di competenza del lavoratore deceduto e, quindi, sono soggette a conguaglio per cessazione del rapporto, non solo le somme riscosse, ma anche quelle messe a disposizione dal sostituto, ancorché per qualsiasi ragione, materialmente non riscosse, sulle quali sia stata effettuata e versata la relativa ritenuta. Nel caso sopra esposto, dunque, la mensilità di febbraio rientra nella sfera del deceduto o in quella degli eredi?

Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?