Rapporto di lavoro

Occupati ai livelli pre-crisi, male i giovani

di Claudio Tucci

A luglio il numero di occupati è continuato a salire: +59mila persone, sul mese (essenzialmente uomini, le donne sono tornate a diminuire, -28mila posizioni). Sull’anno l’occupazione è cresciuta di 294mila unità (in prevalenza rapporti “a termine” - gli autonomi sono rimasti in affanno: nei 12 mesi ci sono stati 82mila professionisti in meno). Complessivamente, il numero di individui rilevati dall’Istat con un impiego ha oltrepassato la soglia “psicologica” dei 23 milioni (23.063.000, per ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?