Rapporto di lavoro

Al dipendente «agile» va fornita adeguata informazione

di Silvana Toriello

Agli smart workers è possibile applicare per analogia la normativa in materia di tutela della sicurezza e salute nei luoghi di lavoro prevista per il telelavoro, tenendo conto però che, a differenza di quest'ultimo, lo smart working non prevede una postazione fissa per l'attività svolta all'esterno dei locali aziendali. A causa di tale diversità risultano difficilmente attuabili nella loro integralità alcune delle previsioni contenute nell'articolo 3 , comma 10, del testo unico sulla sicurezza del lavoro:-i lavoratori subordinati ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?