Rapporto di lavoro

Legge contro il caporalato e contrattazione

di Alberto Bosco

LA DOMANDA In seguito all'emanazione della legge 199/2016 e sue circolari, in cui tra gli elementi presi in considerazione al fine di valutare l'eventuale sfruttamento, c'è anche l'applicazione dei contratti collettivi sottoscritti dalle sigle sindacali maggiormente rappresentative, la lettura della norma è come se volesse far intendere, che dalla sua entrata in vigore non sono più applicabili i contratti minori, sino ad oggi applicati da molte aziende, è giusta la mia interpretazione? e quali sono i rischi nel caso in cui venissero utilizzati ancora i contratti cd minori?

Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?