Rapporto di lavoro

Assunzione in agenzia di rappresentanza estera

di Andrea Costa

LA DOMANDA Un azienda di fiscalità italiana mi chiede di assumere con contratto di lavoro subordinato presso la propria agenzia di rappresentanza estera (Spagna), senza stabile organizzazione lavorativa, un lavoratore spagnolo con residenza in Spagna con la mansione di esercitare la rappresentanza di cui in oggetto (mantenere i contatti con i clienti già presenti ecc.). Premesso che l'azienda, non avendo p.iva spagnola, dovrà effettuare l'assunzione alle dipendenze della sede italiana, ci si chiede come effettuare la tassazione fiscale al dipendente (che come sopra detto manterrà la residenza in Spagna).

Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?