Rapporto di lavoro

A maggio 51mila occupati in meno

di Giorgio Pogliotti

Un mercato del lavoro a correnti alterne che, dopo la buona performance di aprile, a maggio fa registrare una frenata congiunturale, con 51 mila occupati in meno e 65mila disoccupati in più rispetto al mese precedente (stabili gli inattivi). Il calo dell’occupazione e l’incremento della disoccupazione interessa tutte le classi di età ad eccezione degli ultracinquantenni, complice soprattutto l’innalzamento dell’età pensionabile, mentre l’unica tipologia che cresce è il contratto a termine (+10mila tra aprile e maggio), anche per l’avvicinarsi ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?