Rapporto di lavoro

Contratti impermeabili alla mobilità verso il basso

di Giuseppe Bulgarini d’Elci

Sono passati quasi due anni dall’introduzione delle nuove regole che definiscono e delimitano l’esercizio dei poteri del datore di lavoro in materia di attribuzione e di modifica delle mansioni dei dipendenti, ma la contrattazione collettiva non ha sin qui colto appieno e sfruttato le potenzialità della nuova normativa. Vecchia e nuova norma Innovando profondamente rispetto alla previgente disciplina, che consentiva l’esercizio dello jus variandi nell’ambito di mansioni professionali equivalenti, il nuovo articolo 2103, comma 1, del codice ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?