Rapporto di lavoro

Un trapianto può salvarti la vita, ma non sempre il posto di lavoro

di Giorgio Scherini

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

Un trapianto può salvarti la vita, ma non sempre il posto di lavoro. È quanto è accaduto in questi giorni a Torino, dove un operaio, rientrato in fabbrica dopo aver subito un trapianto di fegato, si è visto recapitare una lettera di licenziamento per inidoneità alla mansione specifica. In buona sostanza, le sue condizioni di salute non gli consentono di continuare a svolgere le sue normali mansioni.Stando a quanto si legge nei quotidiani, all'operaio non sarebbe stata offerta alcuna ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?