Rapporto di lavoro

Contratto a termine per maternità da legare al rientro effettivo

di Alberto Bosco

LA DOMANDA Abbiamo stipulato un contratto a termine per la sostituzione di una lavoratrice in maternità indicando la data di scadenza fino al rientro della lavoratrice sostituita; considerato che la lavoratrice sostituita ha richiesto la maternità anticipata per una seconda gravidanza senza soluzione di continuità superiamo il limite dei 36 mesi di contratto a termine con il lavoratore assunto in sostituzione. In questo caso come può l'azienda chiudere legittimamente il contratto a termine giunti alla scadenza dei 36 mesi anche se la lavoratrice sostituita è ancora assente?

Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?