Rapporto di lavoro

La verifica dei requisiti lavoristici delle start-up e delle Pmi innovative secondo il Mise

di Antonio Carlo Scacco

A seguito delle numerose richieste pervenute dalle Camere di commercio circa i controlli da attuare sia in sede di iscrizione delle start-up e delle Pmi innovative (verifiche preventive), sia durante la vigenza dello status speciale loro attribuito (verifiche dinamiche), risponde il Mise con circolare 3696/C del 14 febbraio scorso. Per quanto maggiormente attiene agli aspetti lavoristici, circa il requisito previsto dall'articolo 25 lett. h) n. 2 del decreto legge 179/2012 concernente l'impiego nelle start-up, come dipendenti o collaboratori ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?