Rapporto di lavoro

Videosorvegliare il lavoro domestico richiede il consenso

di Giampiero Falasca

Non serve l’autorizzazione dell’ispettorato del lavoro (e nemmeno il preventivo accordo sindacale) per installare una telecamera che controlla, indirettamente, l’attività della colf, in quanto il lavoro domestico ha caratteristiche di specialità tali da rendere inapplicabili le norme dello statuto dei lavoratori. Tuttavia questa semplificazione procedurale non esonera il datore di lavoro dall’obbligo di rispettare le norme previste, in generale, dal codice della privacy, e quindi resta l’obbligo di dare informativa preventiva e di acquisire il consenso del lavoratore ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?