Rapporto di lavoro

Mobilità intra-europea per gli stranieri in possesso del permesso di soggiorno Ict

di Andrea Costa

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

La direttiva 2014/66/UE, nel definire nuove condizioni di ingresso e soggiorno di cittadini di Paesi terzi nell'ambito di trasferimenti intra-societari, ha agevolato la mobilità all'interno dell'Unione europea dei possessori di permessi di soggiorno Ict rilasciati da uno Stato membro. L'articolo 27-sexies, introdotto nel Tui ad opera del d.lgs. n. 253/2016 che ha dato attuazione alla direttiva 2014/66/UE, ha formalizzato le condizioni per un legittimo soggiorno nel nostro Paese da parte di lavoratori stranieri già titolari di un permesso ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?