Rapporto di lavoro

Anticipo del Tfr per ristrutturazione

di Luca Vichi

LA DOMANDA Un dipendente assunto da più di 8 anni chiede l'anticipo del TFR (primo anticipo) per sostenere le spese di ristrutturazione di una casa di proprietà della convivente (non sposati). Su tali valori potrà beneficiare delle agevolazioni fiscali nel 730. L'azienda ha la possibilità di erogare quanto richiesto senza violare i dettami dell'art. 2120 del cc? Più in generale ci sono delle interpretazioni estensive ai rigidi vincoli dell'art 2120 accettate dall'INPS e dall'Amministrazione Finanziaria?

Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?