Rapporto di lavoro

Un segnale da non trascurare: crescita e riforme strada obbligata

di Marco Rogari e Claudio Tucci

Uno “zoccolo” di 266 mila lavoratori stabili, un controllo dei conti pubblici non sfuggito di mano e un’attenzione al contrasto dell’evasione. Le riforme avviate negli ultimi due anni e mezzo dal Governo Renzi, a cominciare dal Jobs act, hanno sicuramente lasciato più di un segno. Ed è legittimo che il premier cerchi di sottolineare con le trenta slide diffuse ieri (una per ogni mese di attività del suo esecutivo) l’inversione di tendenza rispetto alla situazione ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?