Il patto di non concorrenza si paga
Rapporto di lavoro

Il patto di non concorrenza si paga

di Massimo Battazza

L’articolo 1751 bis, comma 2 del Codice civile, introdotto dall’articolo 23 legge 422/2000 prevede che «L’accettazione del patto di non concorrenza comporta, in occasione della cessazione del rapporto, la corresponsione all’agente commerciale di una indennità di natura non provvigionale». Dal 1° giugno 2001 il patto di non concorrenza in materia agenziale è pertanto divenuto tipicamente oneroso. La Corte di cassazione con la sentenza 12127/2015 ha enunciato due importanti principi di diritto in materia: la nuova disciplina, in assenza ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?