Rapporto di lavoro

1° maggio 2016, così la festività in busta paga

di Michele Regina

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

La giornata del 1° maggio (c.d. festa del lavoro), cadente quest'anno di domenica, ai fini del trattamento economico previsto dall'art. 2 della legge n. 260/1949 è considerata festività nazionale. Si riepilogano di seguito alcuni spunti operativi per aziende e loro intermediari. I datori di lavoro osservano le disposizioni di legge, oltre che quelle della contrattazione collettiva nazionale di settore. Quando le festività sono godute, quindi senza prestazione lavorativa, deve essere corrisposto ai lavoratori non retribuiti in misura fissa mensile, ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?