Rapporto di lavoro

Lavoro in paesi extra UE e innovazioni del D.Lgs. n. 151/2015

di Mario Gallo

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

Se per il lavoratore inviato presso paesi UE non si pongono particolari problemi in quanto i livelli di tutela sono sostanzialmente gli stessi di quelli previsti dal D.Lgs. 81/2008, per effetto dell'applicazione dei medesimi principi del diritto comunitario e, in particolare, di quelli contenuti nella Direttiva quadro 89/391/CEE, criticità particolari sorgono nell'ipotesi del distacco in paesi extra-UE che spesso hanno legislazioni carenti o addirittura mancanti; nel caso in cui l'attività lavorativa debba essere svolta in paesi extracomunitari, pertanto, oltre ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?