Rapporto di lavoro

Lo sprint degli assunti trainato dalle stabilizzazioni

di Giorgio Pogliotti e Claudio Tucci

Gli oltre 764mila contratti a tempo indeterminato in più nel 2015 confermano una prima inversione di tendenza nelle scelte assunzionali delle imprese che, grazie alla decontribuzione piena e al Jobs act, stanno ricorrendo maggiormente rispetto al passato ai rapporti stabili (perché più convenienti e con meno rigidità - si pensi che nel 2014 il saldo dei contratti “fissi” è stato negativo: -52.137 unità). Ma come si compone questo numero, a prima vista ampio, di contratti a tempo indeterminato in ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?