Rapporto di lavoro

Trattamento fiscale lavoratore dipendente estero

di Andrea Costa

LA DOMANDA Buongiorno, abbiamo un quesito circa l'assoggettamento fiscale di un lavoratore dipendente straniero, assunto da un'azienda italiana, che presta la sua attività lavorativa in Stati diversi. Di seguito il quadro: il lavoratore tedesco, residente e con centro di interessi in Germania, sarà assunto con contratto di lavoro subordinato da un'azienda italiana e che non ha una stabile organizzazione in Germania. Per il 25% dell'anno presterà la sua attività lavorativa in Germania e dove verserà anche i contributi previdenziali, mentre per il restante 75% dell'anno svolgerà la sua attività lavorativa in diverse nazioni. Non raggiungendo il requisito dei 183 giorni in nessuna delle nazioni , vorremmo capire dove è tenuto a pagare le imposte.

Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?