Rapporto di lavoro

Cumulo della qualità di socio con quella di lavoratore subordinato della società

di Antonio Carlo Scacco

LA DOMANDA Una Srl con Consiglio di Amministrazione in cui il Presidente possiede il 50% delle quote, un consigliere è il marito del presidente ed un altro consigliere è fratello del presidente e possiede l'altro 50% della società. Si può configurare un rapporto di lavoro subordinato per tutti e tre, considerando che non stiamo usufruendo di alcuna agevolazione contributiva ed i rapporti erano già in essere prima della variazione dell'organo amministrativo così costituito? Prima che i tre divenissero parte dell'organo amministrativo, c'era infatti un amministratore unico che è deceduto e si è proceduto quindi alla creazione del C.A. I tre componenti, lavorano con opera manuale trattandosi di azienda produttrice di prodotti di cioccolato.

Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?