Rapporto di lavoro

Dimissioni, aggravio «telematico»

di Giampiero Falasca

La nuova disciplina delle dimissioni (in vigore dal 12 marzo del 2016) presenta una lacuna abbastanza importante, che rischia di creare grandi problemi in sede di applicazione: la riforma non disciplina l’ipotesi, tutt’altro che irreale, in cui il dipendente dimissionario ometta di utilizzare la nuova procedura telematica per comunicare il proprio recesso dal rapporto di lavoro. L’articolo 26, comma 8, del Decreto legislativo 151/2015 nega, infatti, categoricamente efficacia alle dimissioni (e alle risoluzioni consensuali) comunicate senza l’apposito modulo ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?