Rapporto di lavoro

Auto uso promiscuo e richiesta rimborsi taxi

di Matteo Ferraris

LA DOMANDA Un dirigente con auto in uso promiscuo presenta rimborsi taxi/mezzi pubblici per visite ai clienti nella città sede di lavoro, non in trasferta. L'azienda vorrebbe sostenere che questi rimborsi non possono essere presentati in quanto il dirigente ha già l'auto inuso promiscuo e, in aggiunta, anche quota carburante forfait/mese. E’ possibile?

Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?