Rapporto di lavoro

La formazione pre-assunzione non equivale a una prestazione lavorativa

di Iunio Valerio Romano

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

L'avvio della formazione in materia di salute e sicurezza del lavoro in fase preassuntiva, in assenza di ulteriori elementi specifici che comprovino una contestuale prestazione lavorativa di fatto, non legittima l'applicazione della maxi-sanzione per lavoro nero prevista dall’articolo 3, comma 3, del decreto legge 12/2002, come modificato dall'articolo 22, comma 1, del Dlgs 151/2015. Questo, in estrema sintesi, il principio espresso dalla Direzione generale per l'attività ispettiva presso il ministero del Lavoro con la nota 8 gennaio ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?