Rapporto di lavoro

Contributi non versati, al datore anche la quota del lavoratore

di Luigi Caiazza

Il datore di lavoro, attraverso l’assegnazione del lavoratore a mansioni inferiori, rispetto a quelle poi riconosciute in sede giudiziale, incorre in un illecito contrattuale, di cui deve sopportare le conseguenze. È quanto sostiene la Corte di cassazione, Sezione sesta civile, con la sentenza n. 22379 depositata ieri. La vertenza nasce dalla condanna del datore di lavoro, in primo e secondo grado, che aveva accertato come non ripetibile la somma di 2.674 euro quale quota contributiva ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?