Rapporto di lavoro

Il lavoro punta su sconti a doppia corsia

di Matteo Prioschi

L’anno prossimo i nuovi contratti a tempo indeterminato saranno più costosi che nel 2015. Non perché aumenti il peso fiscale o contributivo in senso assoluto, ma perché si ridurrà, e non di poco, lo sgravio sui contributi introdotto quest’anno per sostenere il lavoro stabile. Per i contratti a tutele crescenti sarà il primo banco di prova della capacità di modificare, nel lungo periodo e in maniera stabile, le scelte dei datori di lavoro. La possibilità di beneficiare di un esonero ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?