Rapporto di lavoro

Trasferta per lavoro in Usa e in paesi extra-Ue

di Matteo Ferraris

LA DOMANDA Un'azienda italiana operante nel settore metalmeccanico deve inviare all'estero per assistenza al montaggio di serbatoi industriali costruiti dalla ditta, un lavoratore che dovrà coordinare, supervisionare e verificare che le operazioni di montaggio vengano effettuate dal cliente nel rispetto di quanto stabilito nella procedura di montaggio, nei disegni costruttivi e dal codice di progettazione. E' possibile considerali trasfertisti con la corresponsione della trasferta estera (oltre alle spettanze mensili) per il periodo della missione? Ci sono adempimenti preventivi necessari, per l'invio all'estero del lavoratore?

Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?