Rapporto di lavoro

Confindustria: collaborazioni da correggere

di Claudio Tucci

La nuova disciplina delle mansioni «favorisce l’adattabilità dei lavoratori», e si pone «in piena coerenza» con la scelta del Governo «di privilegiare il contratto a tempo indeterminato». Peraltro, si tratta di una flessibilità “governata” (non è rimessa alla mera discrezionalità dell’impresa), e l’aver sostituito il tradizionale criterio dell’equivalenza delle mansioni con quello del livello di inquadramento aiuterà «anche la certezza del diritto» perchè si predeterminano i confini dello jus variandi. Per Confindustria il Dlgs di riordino delle tipologie ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?