Rapporto di lavoro

Risarcimento non automatico in caso di licenziamento

di Giampiero Falasca

Con l’entrata in vigore delle norme sul contratto a tutele crescenti (Dlgs 23/2015), cambiano le sanzioni applicabili ai licenziamenti ingiustificati, ma non viene meno il principio cardine che ha retto sino a oggi il sistema: si può parlare di risarcimento solo se un giudice accerta che l’interruzione del rapporto è priva di giustificazione o, comunque, invalida. Questo vuol dire che non esiste, neanche dopo l’entrata in vigore della riforma, alcun collegamento automatico tra la cessazione del rapporto di lavoro ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?