Rapporto di lavoro

Lo Smart Working “ricetta” contro l'eccesso di burocrazia

di Giampiero Falasca

Non passa giorno che non cresca l'attenzione per lo Smart Working, fenomeno tanto diffuso nella vita lavorativa quanto difficile da incasellare dentro i tradizionali schemi giuslavoristici. Scherzando, ma non troppo, potremmo definirlo un “telelavoro 2.0”. Il punto di partenza dello Smart Working, infatti, è molto simile a quello del telelavoro: c'è un lavoratore che non lavora dentro i locali aziendali. La differenza, non banale, con il telelavoro classico è che lo “smartworker” non si sposta ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?