Rapporto di lavoro

Tutele crescenti prima incognita del Jobs Act

di Adriano Moraglio

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

Il contratto a tempo indeterminato a tutele crescenti sarà davvero più favorevole per le imprese rispetto all’utilizzo delle forme contrattuali più usate oggi, dai cocopro al tempo determinato? Una sfida «seppur a tutele crescenti, che con tutte le rigidità che si porterà dietro (di costi, di normative, di applicazione dei contratti collettivi) il contratto a tempo indeterminato potrebbe anche rischiare di non vincere». Il rischio, inquietante rispetto ai risvolti che il Jobs Act, su questo preciso punto, potrebbe ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?