Rapporto di lavoro

Trasferimento d’azienda e premio di fine anno

di Mariano Delle Cave

LA DOMANDA D: Sono un impiegato in un'azienda di ristorazione collettiva. Prima della fusione, per incorporazione, in altra società, era stato riconosciuto a me ed a tutti gli altri miei colleghi con mansioni ed inquadramento analoghi, in busta paga, un premio di fine anno: non vi era stato un accordo in merito ma era una prassi che andava avanti da molto tempo. Quando, poi, siamo stati incorporati dalla nuova ditta, il contratto collettivo nazionale non è mutato, ma questo emolumento non ci è stato più riconosciuto, in quanto così ci èstato riferito il Contratto Collettivo Aziendale del nostro nuovo datore, non prevede quella particolare voce retributiva. E'corretto?

Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?