Rapporto di lavoro

Quando il socio lavora per la società

di Antonio Carlo Scacco

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

L’Inps si è occupata della peculiare fattispecie del lavoro svolto dal semplice socio, ossia non investito di particolari funzioni o poteri di rappresentanza, a favore della società in diverse occasioni. Secondo l’istituto previdenziale bisogna distinguere tra società a base personale (società semplice, in nome collettivo eccetera) da quella a base capitale (società per azioni, a responsabilità limitata ecetera). Nel primo caso si tende a escludere la contemporanea qualità di lavoratore subordinato e socio di società di fatto e irregolare ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?