Rapporto di lavoro

Call center, delocalizzazione svantaggiosa nei Paesi extracomunitari

di Carmine Santoro

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

Il Ministero del Lavoro, con la nota 17 ottobre 2014, prot. n. 17495 ribadendo alcuni contenuti della circolare n. 14/2013, relativamente alla corretta applicazione delle disposizioni introdotte dall'art. 24bis del D.L. 83/2012 (legge n. 134/2012), in materia di “delocalizzazione” delle attività di call center, disincentiva lo spostamento di call center fuori dell'Unione Europea. Cosa si intende per “Delocalizzazione” - Un'attività di call center può essere ritenuta “delocalizzata” qualora le commesse, acquisite da una azienda con sede legale in ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?