Rapporto di lavoro

Aspettativa per maternità e per dottorato di ricerca

Aldo Ciccarella

LA DOMANDA Mia figlia, dipendente di ruolo di una Asl - con contratto di lavoro part time - laureatasi successivamente in psicologia, ha ottenuto un'aspettativa retribuita per svolgere il dottorato di ricerca (senza borsa di studio) presso l'università. La durata dell'aspettativa è di 4 anni, con obbligo di rientro in servizio, pena la restituzione degli emolumenti che le sono stati corrisposti. Ora è incinta e chiederà il congedo obbligatorio per maternità (5 mesi). I 5 mesi di congedo obbligatorio prolungano di un pari periodo - retribuito - i 4 anni di aspettativa ?Al termine del periodo (di 4 anni o 4 anni più eventuali 5 mesi) è effettivamente obbligata a rientrare in servizio pena la restituzione degli emolumenti? Ci sono alternative? V. D. - ASTI

Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?