Rapporto di lavoro

Autorizzazione ministeriale anche per l'assunzione all'estero del lavoratore italiano

di Alberto Rozza

L'azienda straniera con sede legale e operativa in un territorio non comunitario, facente parte di un gruppo di imprese ex art. 2359 c.c., deve richiedere al Ministero del lavoro il rilascio dell'autorizzazione preventiva di cui all'art. 2 del DL 317/1987 (L. 398/1978), se intende assumere presso la propria sede estera un lavoratore italiano residente in Italia.È questa la conclusione a cui è arrivato il Ministero del lavoro con risposta n. 13 del 26 giugno 2014, all'interpello avanzato dal Consiglio ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?