Rapporto con gli enti

Dichiarazione dei redditi tardiva e relativa sanzione

di Salvatore Servidio

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

Si premette che la normativa fiscale concede la possibilità di rimediare all'errore ove si rispettino i tempi previsti, versando una sanzione in misura ridotta contestualmente all'invio della dichiarazione entro i 90 giorni dalla scadenza ordinaria, che viene considerata tardiva, ma validamente presentata.Se la dichiarazione dei redditi è omessa alla scadenza ordinaria, ma viene presentata entro 90 giorni dalla scadenza ordinaria, essa si considera valida a tutti gli effetti. Dopo il termine dei 90 giorni, che coincide con il 29 ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?