Rapporto con gli enti

L’Ispettorato punta su voucher e caporalato

di Claudio Tucci

Parte l’Ispettorato nazionale del lavoro (Inl), previsto dal Jobs act: si comporrà di 78 uffici territoriali, e “accorperà” il personale ispettivo di Inps e Inail, e, in parte, anche del ministero del Lavoro (questi ultimi “ispettori” si concentreranno soprattutto a rafforzare le verifiche in materia previdenziale e assicurativa). Le attività di vigilanza del neonato Ispettorato, guidato da Paolo Pennesi, scatteranno a gennaio, e tra le priorità per il nuovo anno spiccano i controlli per frenare il lavoro “nero” ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?