Rapporto con gli enti

Per gli intermittenti via libera solo con comunicazione

L’utilizzo del contratto di lavoro a chiamata porta con sé l’obbligo di comunicare preventivamente la durata della prestazione lavorativa, in base all’articolo 15, comma 3, del Dlgs 81/2015 . Peraltro, il datore di lavoro – se in grado di conoscere la programmazione dell’attività lavorativa – può effettuare la comunicazione con riferimento ad un ciclo integrato di attività non superiore a trenta giorni: la circolare del Lavoro 20/2012 ha chiarito che questi si considerano quali giorni di chiamata di ciascun ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?