Rapporto con gli enti

Per avere la Dis-coll 2016 si deve chiudere la partita Iva

di Pietro Gremigni

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

I collaboratori titolari di partita Iva non operativa, per poter fruire dell'indennità Dis-coll devono preliminarmente chiudere la partita Iva. Così si è espresso l'Inps con la circolare 74/2016 che fa il punto sull’indennità introdotta nel 2015 e prorogata per tutto il 2016.Stante il limite di risorse finanziarie stanziate l'Inps riconoscerà il beneficio in base all'ordine cronologico di presentazione delle domande. Destinatari - Possono beneficiare dell'indennità Dis-coll i collaboratori coordinati e continuativi, anche a progetto, iscritti in via ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?