Rapporto con gli enti

Infortuni senza «timbro»

di Luigi Caiazza e Roberto Caiazza

Benché il Dlgs 81/2008 (Testo unico sulla salute e sicurezza sui luoghi di lavoro) abbia previsto la soppressione del registro infortuni, sono le Regioni a intervenire per semplificarne, in realtà non più di tanto, le procedure. L’ultima è stata il Veneto: con la legge 32 del 22 ottobre 2014, ha disposto che, nelle more della dell’abrogazione dell’articolo 403 del Dpr 547/1955 (istitutivo del registro infortuni), il registro infortuni non è soggetto all’obbligo di vidimazione stabilito dal ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?