Previdenza e assistenza

Dolo da verificare per la pensione post mortem

di Antonello Orlando

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

A proposito dell'indebita riscossione di rate di pensione post mortem, che rientra nella categoria degli indebiti civili, l'Inps richiama l'analoga disciplina dell'indebita erogazione per errore di persona, solo in assenza di dolo da parte del percettore (ad esempio cointestatario del conto corrente comunicato al momento della domanda di pensione).Per potere accertare la mancanza di una condotta dolosa, le sedi territoriali verificheranno le modalità di accredito del trattamento (delega al ritiro allo sportello o accredito bancario automatico) nonché il ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?