Previdenza e assistenza

Manca un disegno organico alle deroghe sui pensionamenti

di Davide Colombo e Marco Rogari

L’esclusione dall’aumento del requisito di pensionamento di vecchiaia a 67 anni nel 2019 per quattro nuove categorie di lavoratori impegnati in attività gravose, aggiuntive rispetto alle 11 già previste per l’accesso all’Ape sociale e all’anticipo precoci, consentirà un’uscita anticipata di cinque mesi per una platea che varia da poco meno di 15.000 soggetti nel 2019 a 20.900 nel 2027, con un costo crescente da 100 milioni nel 2019 a 177,4 milioni nel 2023 e, poi, in progressiva riduzione fino ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?