Previdenza e assistenza

Rinuncia all’accredito del servizio militare a fini pensionistici per i dipendenti pubblici se non riconosciuto d’ufficio

di Arturo Rossi

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

I dipendenti pubblici possono rinunciare all'accredito del servizio militare per la pensione se il relativo periodo non è stato utilizzato per la liquidazione di precedenti prestazioni. Questo, in sintesi, quanto precisato dall'Inps con messaggio 4987 del 12 dicembre 2017. L'intervento dell'istituto di previdenza è conseguente a numerose richieste di chiarimento pervenute sulla possibilità o meno, da parte degli iscritti alla gestione dei dipendenti pubblici, di chiedere la rinuncia al riconoscimento del servizio militare di leva, per il cui ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?