Previdenza e assistenza

Niente pensione di reversibilità al convivente more uxorio

di Silvano Imbriaci

Q
D
LContenuto esclusivo QdL

La vicenda affrontata dalla sentenza 22318/2016 del 3 novembre riguarda l'accesso al trattamento di reversibilità di una pensione di inabilità della quale risultava titolare, prima del decesso, la convivente more uxorio del ricorrente. Dal punto di vista normativo si tratta di verificare se nell'attuale ordinamento pensionistico sia ricavabile un principio a favore dell'estensione anche a tale ipotesi del diritto alla pensione di reversibilità, a fronte di un quadro normativo che non la prevede espressamente a favore del ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?