Previdenza e assistenza

Per chi ha lavorato presto «solo» 41 anni di contributi

di Antonello Orlando

La riduzione permamente dei requisiti contributivi per i lavoratori precoci contenuta nel disegno di legge di Bilancio 2017 è un atteso ritorno normativo, in quanto ormai dal gennaio del 2006 si era esaurita l’agevolazione prevista quasi 20 anni fa dalla legge Finanziaria del 1998. Nel quadro della legge di Bilancio 2017, i lavoratori precoci vengono identificati attraverso un primo requisito fondamentale, che consiste nell’avere maturato almeno un anno di contribuzione effettiva prima del compimento dell’età di 19 anni. ...


Quotidiano del Lavoro

Il Quotidiano del Lavoro è il nuovo strumento di informazione e formazione dedicato ai professionisti del lavoro.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?